Reading selvaggi

La capitale è sempre in fermento e noi vogliamo consigliarvi due reading da non perdere assolutamente.

Venerdì 25 gennaio alla libreria Rinascita di Largo Agosta c’è il secondo appuntamento di Divagando. Letture performance e qualcos’altro . Organizzate da Graziano Dell’Anna e Carlo Sperduti le letture della rassegna saranno ovviamente all’insegna della più invidiabile arbitrarietà. Il tema scelto per l’appuntamento del 25 è Tasche vuote, ovvero i perché come quando e dove del mancato riempimento di quelle bizzarre aperture che ci ritroviamo qua e là tra gli indumenti.
Letture e interventi di: Ilaria Mazzeo, Gaja Cenciarelli, Anna Adornato, Frank Solitario, Girolamo Grammatico, Stefano Sgambati.

Alcuni dei partecipanti a Divagando li ritroveremo giovedì 7 febbraio per I lettori selvaggi , rassegna di reading a cura di Filippo Nicosia ed Emanuele Kraushaar.
I lettori selvaggi è un reading collettivo e condiviso di stralci di libri, saggi, poesie, fumetti. Di letture che ci hanno accompagnato e perché no, cambiato.
A leggere saranno scrittori, registi, musicisti, artisti, ragionieri, tassisti, segretari, e chiunque sabbia sentito un richiamo selvaggio verso un testo scritto.
L’unica regola che deve avere un lettore selvaggio è non leggere mai qualcosa di proprio, o che abbia un proprio tornaconto. Il lettore selvaggio è un lettore disinteressato.

Il programma della serata prevede alle 19 mostra personale di Loris Dogana con apericena. Alle 21 reading selvaggio con Gaja Cenciarelli, Carolina Cutolo, Alessandra De Nicola, Giovanni Di Giamberardino, Luciano Funetta, Fabrizio Gabrielli, Simone Ghelli, Rachele Palmieri, Frank Solitario, Stefano Sgambati, Carlo Sperduti accompagnati da musiche di Francesco Poeti. Alle 23 concerto dei Malo.
La possibilità di leggere ai lettori selvaggi è aperta a tutti, basta prenotarsi all’indirizzo mail filippo.nicosia@gmail.com.

Leggere per il piacere di leggere non ha prezzo, quindi in entrambi i casi l’ingresso è rigorosamente libero.

I commenti sono chiusi