Nuove idee e futuri digitali per la 26esima edizione del Salone Internazionale del Libro

I cinque fatidici giorni torinesi dell’editoria italiana sono ormai prossimi; biglietti fatti e alberghi prenotati dal 16 al 20 maggio, è il momento di dare uno sguardo al programma. "Dove osano le idee" è lo slogan 2013 del Salone Internazionale del Libro, che per quest’anno sceglie come tema portante la creatività intesa come cultura di progetto, capacità di ragionare sugli effetti di un’idea nel lungo e medio periodo, mettendo in chiaro la volontà di un’edizione propositiva e proiettata al futuro.
Al centro della sempre folta agenda degli incontri professionali troviamo la traduzione, alla quale saranno riservati seminari e tavole rotonda, con un focus particolare alla sua applicazione a quei generi letterari che non conoscono declino: all’adattamento culturale richiesto dalla narrativa erotica venerdì 17 sarà dedicato "Translating fifty (and more) shades", delle nuove versioni di classici fuori diritti si tratterà nell’incontro "A volte ritornano" di sabato 18, mentre del sempre rigoglioso mondo della narrativa per ragazzi e della traduzione che vi gira intorno si parlerà, sempre nella giornata di sabato, nel corso di "Traduzione e riscrittura nella letteratura per ragazzi".
Una riflessione sui cambiamenti che stanno coinvolgendo tutte le figure professionali che ruotano intorno al libro, dall’agente letterario all’ufficio stampa, sarà il tema del ciclo di seminari "Prima dopo e nel frattempo. Il resto della filiera" che si terranno il 16 e il 17 maggio.
Il nuovo mondo dell’editoria digitale e delle più recenti tecnologie di fruizione culturale sarà invece scandagliato con attenzione all’interno del Padiglione 2 che per il terzo anno consecutivo ospiterà il programma di "Book to the future". Quest’edizione vedrà l’inedita partecipazione della canadese Kobo, pronta a presentare il suo nuovissimo ebook reader Kobo Aura Hd.
Chi non riesce a resistere alle tendenze social neppure in ambito letterario, potrà partecipare al primo esperimento di lettura condivisa e digitale del Salone, "Social Books", realizzato in collaborazione con la piattaforma di social reading Bookliners e che punta a coinvolgere lettori, autori, editori, studenti e insegnanti. Per saperne di più l’appuntamento è per giovedì 16 alle 12.30.
Il Digital Festival, manifestazione contemporanea al Salone che indaga gli effetti e le applicazioni della tecnologia alla vita di tutti i giorni, organizzerrà ben cinque incontri all’interno di "Books to the future", i cui temi principali saranno l’evoluzione del giornalismo in ambiente digitale e la nascita di nuove figure professionali.
Non mancherà neppure un incontro dedicato al tema, nuovo e scottante, degli ebook usati (lunedì 20, ore 17) e altrettanto interessante si prospetta la conferenza "Il diritto d’autore per self-publisher e blogger. Come orientarsi tra contratti, licenze e user generated content" da mettere in agenda per sabato 18 alle 14. Vi segnaliamo infine l’appuntamento di domenica 19 alle 14 organizzato da Tropico del Libro insieme a Quintadicopertina dall’intrigante titolo "The Digital Reader Picture Show - Non sognatelo, #siatelo!".

I commenti sono chiusi