epub o mobi? Che formato scegliere per il proprio ebook

Quando parliamo di ebook con clienti o amici ci sentiamo spesso chiedere qual è la differenza tra i vari formati e in particolare tra i due più diffusi, epub e mobi, e se conviene realizzare i propri ebook in un formato piuttosto che nell’altro.

Avevamo già fatto parlato qui delle librerie online da cui è possibile acquistare gli ebook ecome gestire le protezioni digitali, i DRM.

La risposta alla domanda su quale formato sia preferibile per i propri ebook è semplice: entrambi.

Si tratta di due formati “fluidi”, che adattano il testo al supporto e permettono di personalizzare l’esperienza di lettura grazie, ad esempio, alla possibilità di aumentare o diminuire la grandezza del carattere.

Sono due standard diversi, ma entrambi molto utilizzati, per cui è bene che ogni ebook venga realizzato sia in mobi che in epub per garantire all’acquirente la possibilità di scegliere il formato giusto per il proprio ereader.

Volendo molto semplificare, tra mobi e epub c’è sostanzialmente la stessa differenza che riscontriamo tra il mondo Apple e il mondo Android, dove al posto della Mela c’è Amazon con il suo Kindle e al posto del robottino tutte le altre librerie e tutti gli altri produttori di ereader.

mobi, il formato proprietario di Amazon è un formato chiuso, leggibile solo sul Kindle, mentre epub è un formato aperto, acquistabile su tutte le librerie e leggibile su ereader Kobo, Sony, su smartphone e tablet e anche iPhone e iPad.

Veniamo adesso a un’altra importante differenza tra il sistema Amazon e “tutti gli altri”: quando acquistiamo il nostro ebook da Amazon questo viene inviato al Cloud, dal quale è poi possibile scaricarlo sul Kindle.

Se da una parte questo sistema è molto semplice, veloce e non necessita di programmi per la gestione dei DRM, dall’altra è necessario essere consapevoli che con Amazon non si scaricano file sul proprio PC (al massimo all’interno di un programma di lettura sempre di Amazon) ma che questi rimangono nella “nuvola” di Amazon. In pratica non li si possiede realmente e non è possibile trasferirli su altri dispositivi.

Acquistando i propri ebook in epub da altre librerie online è invece possibile leggere il libro acquistato anche sul Kindle, ma con un passaggio aggiuntivo: bisognerà convertire il file epub in mobi con un programma per PC che si chiama Calibre.

Abbiamo cercato di illustrare a grandi linee la differenza tra i due principali formati di ebook, ma se avete ancora qualche domanda e c’è qualcosa che non vi è chiaro potete scriverci a info@paginasuccessiva.it o anche qui sulla nostra pagina Facebook.

I commenti sono chiusi